PASSWORD RESET

Una rivista online per vivere bene

Anti Rughe
Miralash

Smalto semipermanente: come avere unghie sempre perfette e colorate

637
Smalto semipermanente: come avere unghie sempre perfette e colorate
Rate this post

Il semipermanente non è un semplice smalto, né un gel per la ricostruzione delle unghie. È un’innovazione molto valida, che sta riscuotendo successo; tanto è vero che sono molte le esperte che lo praticano anche nei loro centri estetici.

smalto semipermanente

Se avete problemi con la crescita delle unghie, se sono rovinate o avete il classico problema di mangiarvele spesso, questo prodotto è adatto per voi!

Avere mani pulite e ben curate è un ottimo biglietto da visita; che preferiate una perfetta manicure da realizzare comodamente a casa vostra o che non rinunciate ad andare dalla vostra estetista di fiducia, il semipermanente può essere un valido sostituto da sfoggiare come e quando volete.

SemipermanenteNon è aggressivo come una ricostruzione in gel o in acrilico e dura più a lungo di un normale smalto.

Ci sono diverse tipologie di colorazioni con le quali si può giocare. Il semipermanente non comporta danni alla salute delle unghie (qualora applicato nel modo giusto). L’unica particolarità è che deve essere tolto solo ed esclusivamente seguendo una metodologia specifica.

Infatti questo smalto necessita dell’utilizzo di apparecchiature diverse rispetto ai semplici smalti; ad esempio, lampade a led UV ed altri strumenti specifici per una ricostruzione, che solitamente vengono utilizzati solo dalle più esperte e professioniste nel campo della cura delle unghie.

Questo smalto in altre parole tende a rinforzare le vostre unghie e a tenerle sempre in ordine e ben curate per ogni occasione!

A differenza dei normali smalti, il semipermanente può durarvi più di una ricostruzione costosa ed elaborata. Esattamente, per ben 3 settimane circa. E state serene che non si rovinerà, né si sbeccherà. Tutto questo grazie alla sua formula, che è stata appositamente ideata per tutte coloro che, andando di fretta, non hanno il tempo o non hanno voglia di fare ogni volta passate su passate di smalto. I passaggi per una stesura corretta dello smalto semipermanente sono in realtà ben 4: sono 4 passate di base professionale, due di  smalto colorato ed una di base finale.

SemipermanenteQuì un suggerimento su come passare al meglio questa tipologia di smalto —> https://www.youtube.com/watch?v=A1fbKy8z5nA

Essendo un semipermanente, (lo capiamo dalla parola stessa “permanente”) deve essere rimosso con accuratezza e secondo una metodologia precisa. Infatti, il classico dischetto di cotone imbevuto nell’acetone non basterà per rimuoverlo! https://www.youtube.com/watch?v=nFsKl9hQUoU

Ma lo smalto semipermanente rovina le unghie?

Purtroppo se non si adottano le giuste maniere, sì. In particolare, questo può avvenire se:

  • vengono utilizzati gli strumenti per applicarlo o rimuoverlo in maniera errata
  • si usano prodotti scadenti o non professionali
  • gli strumenti che si utilizzano non vengono puliti adeguatamente
  • si stende o si rimuove più volte al giorno questo tipo di smalto
  • le unghie non vengono curate e rinforzate prima di stendere il semipermanente
  • si ha il vizio di mangiare le unghie o le pellicine intorno ad esse.

Per l’applicazione dello smalto semipermanente è opportuno rivolgersi a dei veri professionisti del mestiere.

Come vedete, se le unghie si rovinano, la colpa non è del prodotto in questione. È nostra e del modo in cui a volte cerchiamo di curare e rendere al top le nostre mani.

Interessata alla bellezza? Potrebbe piacerti:

Crema Antirughe Efficace: come individuare la migliore?

Loading...

Lascia una Risposta

Your email address will not be published.