PASSWORD RESET

Una rivista online per vivere bene

Anti Rughe
Miralash

Igiene orale: alcuni accorgimenti di base

606
Igiene orale: alcuni accorgimenti di base
Rate this post

Avere cura della propria igiene orale, significa mostrare ogni giorno un sorriso sano e pulito; che  è indice di una persona che cura la salute della propria bocca, è un po come se fosse il nostro biglietto da visita.

Prendersi cura della bocca è fondamentale non solo per ragioni salutari ma anche estetiche,  perchè è veramente bello poter godere di una dentatura perfetta e pulita; anche se però, sappiamo che purtroppo, per diverse cause, non tutti la possiedono.

Se le gengive vi sanguinano quando  vi lavate i denti, se sono gonfie ed irritate o soffrite di alitosi costante, è consigliabile  farsi  visitare dal dentista per maggiori informazioni.

Una delle prime cose fondamentali che sicuramente tutti i dentisti raccomandano è quella di procedere con una prima pulizia orale eseguita da un igienista; questo perché l’igienista può utilizzare degli strumenti appositi per rimuovere la presenza dei primi strati di tartaro, carie e sporcizia che si annidano tra i denti; e che purtroppo  i classici spazzolini o i fili interdentali spesso non riescono a rimuovere.

Il tartaro,  per chi non lo sapesse, è una patina formata da depositi minerali che nascono intorno al dente; e per questo  solo strumenti ed apparecchi  specifici  possono riuscire a rimuoverlo. (http://www.centrodental.it/MalattieBocca.aspx?name=tartaro.htm)

Ma come si ottiene una dentatura perfetta in ogni circostanza senza dover ricorrere ogni volta al proprio dentista di fiducia ?

Senza-titolo-13-Recuperato

Alcune regole importantissime da seguire per l’igiene orale

1.Lavarsi correttamente i denti e le gengive con appositi spazzolini che abbiano setole non troppo dure; o ancor meglio, utilizzare il filo interdentale per pulire  più in profondità le cavità dentali più strette;

2.Eseguire una dieta equilibrata evitando di mangiare quanti più zuccheri o alimenti troppo acidi come i succhi di frutta ad esempio. Questi infatti, comportano la fuoriuscita di tartaro e nel tempo portano alla corrosione della pellicola protettiva del dente;

3.Fare spesso degli sciacqui con collutorio al fluoro (preferibilmente senza alcol) solo se consigliato dal proprio dentista;

4.Lavarsi 3 o 4 volte al giorno i denti con spazzolino normale o mono ciuffo per le zone più difficile da raggiungere e filo interdentale;

5.Passare lo spazzolino anche sulla lingua; visto per combattere l’alitosi e per rimuovere via  del tutto ulteriori  batteri ;

6.Bisogna utilizzare uno spazzolino a setole abbastanza morbide e sottili; e si consiglia sempre di cambiarlo almeno dopo 3 mesi dall’utilizzo;

 

Ma qual’e’ il metodo più efficace per pulire i denti?

I denti vanno dapprima spazzolati senza l’utilizzo del dentifricio.

La dentatura si pulisce con dei movimenti particolari che non vanno a pulire solo la superficie del dente ma anche la gengiva, entro la quale si annidano germi e placche batteriche.

Proprio per questo motivo, l’utilizzo del filo interdentale come primo passaggio, è fondamentale.

Si consiglia sempre di pulirli dall’interno verso l’esterno, dedicando molta attenzione ad ogni dente, anche ai molari posteriori.

Queste sono piccole attenzioni, per ottenere una perfetta igiene…

Non c’è bisogno di strofinarli in maniera troppo forte o veloce, bastano dei piccoli movimenti che  vadano sempre dal basso verso l’alto; inclinando lo spazzolino di circa 45 ° e spazzolarli per circa 10 secondi ciascuno.

Strofinare per bene sia i denti superiori che  quelli inferiori.

Risciacquare con acqua tiepida la bocca per eliminare sporcizia di cibo e  i batteri che sono stati rimossi dallo spazzolino; e per ultimo, (ma non per importanza) passare ad una pulizia finale grazie all’utilizzo del filo interdentale.

 

1326991115_denti_bianchi_centroMT

https://www.youtube.com/watch?v=VRR4K1qnhTw

Non sapete come eseguire una pulizia con il filo interdentale? Qui una guida con immagini—> https://www.youtube.com/watch?v=4OZrCWWFnf4

Purtroppo la cura non costante dei denti comporta al  rischio di diverse malattie come ad esempio il rigonfiamento e sanguinamento delle gengive; che scaturiscono il cedimento dell’apparato osseo del dente, che inevitabilmente con il tempo può  fuoriuscire (paradontite dentale).

Anche le  carie e la placca batterica  sono purtroppo i primi nemici della bocca!

Tutto parte quindi come abbiamo già visto e considerato, da una buona pulizia dei denti.

Vuoi acquistare un aspetto più giovane? Potrebbe interessarti anche:

Crema Antirughe Efficace: come individuare la migliore?

Loading...

Lascia una Risposta

Your email address will not be published.